Purtroppo è morto Miguel Ferrer

Miguel FerrerL’attore Miguel Ferrer, che dal 2012 indossava i panni del vicedirettore Owen Granger nella serie “Ncis: Los Angeles” è morto. Ferrer si è spento a 61 anni, trascinato via da un cancro che non gli ha lasciato scampo.

Figlio dell’attore José Ferrer e dell’artista Rosemary Clooney, nonché cugino di George Clooney, Miguel era stato anche uno dei volti di punta di “Crossing Jordan” (dove interpretava il patologo capo di Jill Hennessy).

Tra le sue ultime pellicole rientrano “Iron Man 3” (2013) e “Beverly Hills Chihuahua” (2011), ma l’apice della notorietà è stato raggiunto probabilmente con “Twin Peaks”. Negli anni Miguel era apparso in “Lie to me” e “Desperate Housewives”, ma molti telespettatori ricorderanno con piacere anche le sue incursioni in “Robocop”, “Hot Shots 2”, “Traffic”.

Era un attore poliedrico e da come si evince dal curriculum, anche molto attivo nel mondo della televisione e del cinema, ai quali aveva preso parte non solo come interprete, ma anche come doppiatore e produttore. Una testimonianza nel piccolo e grande schermo, da cui trasudavano le sue origini artistiche sia da parte di padre che da parte di madre.

Eppure la malattia non gli ha lasciato via di fuga, tanto che Miguel Ferrer lascia nella sua casa di Los Angeles moglie e due figli.

Antonio Osso

Facebook Comments